il molise in 3 minuti: concorso per videomaker

Campobasso. Si chiama “Il Molise in tre minuti” il concorso per videomaker che punta a rilanciare e rivalutare il territorio molisano e il suo patrimonio artistico, storico, eno-gastronomico e turistico.
Il contest, che ha come oggetto la realizzazione di un video che racconti il Molise, è stato presentato dall’Associazione culturale Artisti Molisani in collaborazione con Movoloco Eventi, Nexus Video, Differtee, insieme ai mediapartner StudioEndorfine e Yousocialbrand e con il supporto tecnico di Videomolise.
L’invito a partecipare è aperto a tutti coloro che vorranno mettersi alla prova nella sfida cinematografica, provando a raccontare, da un punto di vista personale, le bellezze della nostra regione.
Al termine del concorso ci saranno due selezioni per i lavori migliori: il video scelto da una giuria di esperti a livello nazionale verrà premiato con una telecamera Go Pro Hero3 + Silver Edition, mentre quello con il maggior numero di like facebook ottenuti su videomolise.com, si aggiudicherà la realizzazione di un sito web professionale dedicato e una grande visibilità su tutti i siti web e i canali social dei partner dell’iniziativa.
Il contest, inoltre, si inserisce all’interno di una serie di iniziative, tra cui concorsi, eventi, concerti, periodici informativi online, destinate a supportare le attività artistico-culturali della regione Molise.
È possibile inviare i video fino al 15 marzo 2014 alle ore 18.00; le modalità di consegna e il regolamento del concorso sono consultabili all’indirizzo: http://artistimolisani.it/contest/

Share this:

“come il vento” il film dedicato a armida miserere

La sala del Cinema Teatro K di Casacalenda, in questi ultimi giorni, è stata il luogo di una riflessione profonda e silenziosa, intima e dolorosa. Il volto, i gesti, le nevrosi e le ossessioni di una brava Valeria Golino hanno riproposto nel Film di Marco Simon Puccioni “Come il vento” la storia degli ultimi dieci anni di vita di Armida Miserere che proprio del piccolo centro molisano era originaria e dove, spesso, tornava per godere della tranquillità del paese e dell’affetto dei suoi amici, forse i suoi amici più cari. L’Associazione Cinema Teatro K ha voluto concludere il ciclo di proiezione coinvolgendo i ragazzi delle Scuole Superiori di Casacalenda, grazie alla fattiva collaborazione del Dirigente Scolastico Antonio Vesce e della Collaboratrice del Dirigente la Prof.ssa Filomena Giordano, che già, in alcune classi, nei giorni precedenti avevano avuto modo di conoscere la vita di Armida Miserere attraverso la lettura del libro a lei dedicato ” Miserere. Vita e morte di Armida Miserere, servitrice dello Stato” di Cristina Zagaria. Molti i commenti su Facebook sulla visione del film a Casacalenda. Gli organizzatori ne citano uno in particolare…” quella davanti a noi non era un ricordo, una suggestione, ma una donna di carne e sangue. Ecco perché in quel silenzio assoluto nella sala, noi non stavamo vedendo un film ma cercavamo di capire cosa quella donna volesse dirci… eravamo li per altro. Alla fine ero senza fiato. Gli amici di Armida, quelli di una vita, alla fine si sono alzati lentamente e si sono guardati tra loro , come per cercare nelle lacrime dell’altro la consolazione per un dolore mai sopito. Nessuno parlava, ma avremmo voluto dire …noi abbiamo capito, siamo dalla tua parte…ma siamo senza fiato”.

primonumero-it